Home

Ratto nero dei tetti

Rattus rattus - Wikipedi

  1. Il ratto nero o ratto comune (Rattus rattus Linnaeus, 1758) è un mammifero roditore appartenente alla famiglia Muridae. È inserita nell'elenco delle 100 tra le specie invasive più dannose al mondo
  2. Il ratto nero detto anche ratto dei tetti, è una specie che vive negli stessi ambienti dell'uomo. Questi roditori abitano giardini, parchi, e si spingono spesso nei pressi degli edifici dove colonizza le parti alte. Il roditore nero, vive in soffitte, tetti, terrazzi, alberi di pino e di palme. I PIU' EFFICACI VELENI CONTRO IL RATTO NERO
  3. Il ratto nero o ratto dei tetti pur essendo onnivoro si distingue dal suo rivale il rattus norvegicus o ratto delle chiaviche, in quanto più chiaramente preferisce prodotti di origine vegetale, ama ogni tipo di frutta sia fresca che secca, granaglie, semi di pini, frutti delle piante ornamentali come quelle delle palme da dattero, uova di uccelli, chiocciole, larve e adulti di insetti.
  4. Il ratto dei tetti è onnivoro anche se preferisce prodotti di origine vegetale, ama ogni tipo di frutta sia fresca che secca, granaglie, semi di pini, frutti delle piante ornamentali come quelle delle palme da dattero, uova di uccelli, chiocciole, larve e adulti di insetti, alimenti destinati agli animali domestici di cui è veramente ghiotto, arriva a mangiare anche resti di pesce, essendo un animale che vive anche in prossimità dei porti
  5. Ratto nero dei tetti - Rattus rattus Cosa importante è premunirci contro le infestazioni dei roditori come il ratto nero dei tetti, conoscendo a fondo l'animale, proteggendo così le nostre preziose derrate alimentari

Ratto nero roditore dei tetti, il più furbo e agile dei ratt

Il ratto nero o dei tetti vive nelle parti alte degli edifici. Si muove verticalmente ed è neofobico anche del cibo e quindi delle esche avvelenate Ratto nero o ratto dei tetti (rattus rattus) Il Ratto dei tetti ha origine nella penisola indiana, è diffuso in tutto il territorio italiano, sia nelle isole maggiori che in quelle minori. Nel nostro paese la specie del Ratto dei tetti si possono trovare sia allo stato selvatico che negli insediamenti umani

Originario dell'India, il Ratto dei tetti o Ratto nero (Rattus rattus - Linnaeus, 1758) ha invaso l'Europa nel Medioevo, portandovi i germi della peste Il ratto nero, detto anche ratto dei tetti, misura 16-24 cm, con coda più lunga dell'intero corpo. Il suo peso raggiunge i 150-200. Ha il muso appuntito, orecchie grandi e corpo snello, se confrontato al ratto norvegico (ratto di fogna). Ciclo vitale: la femmina partorisce 5-10 piccoli alla volta, 3-6 nidiate all'anno Ratto Nero o dei Tetti (Rattus rattus)Questa interessante specie di ratto, più piccola e slanciata rispetto a Rattus norvegicus, è quasi sicuramente originaria del subcontinente Indiano (secondo altre tesi, della Mesopotamia), dal quale si è diffusa in tutto il mondo abitato soprattutto viaggiando come clandestino a bordo delle navi (uno dei suoi nomi è proprio ship rat) I ratti dei tetti, detti anche ratti neri, sono animali di colore grigio scuro, tendente al nero. Vivono in piccole colonie, sono molto agili e in grado di camminare su cavi e tubazioni. Tendono a colonizzare in particolar modo le parti alte degli edifici, come tetti e soffitte Il rattus rattus, o ratto nero, o ratto comune ha diversi nomi che gli sono stati assegnati per i luoghi in cui solitamente viene rinvenuto. Tra i più significativi troviamo, appunto, ratto dei tetti, per la sua propensione a rifugiarsi nei luoghi alti. Gli alberi, le palme e i tetti sono il suo habitat ideale in cui costruire il nido

Esistono ben tre tipi di forme cromatiche di Ratto Nero (Ratto nero dei tetti): Sottospecie Alexandrinus, con una colorazione marroncino-grigiastra Sottospecie Frugivorus, marroncino-grigiastro sul dorso e sui fianchi Sottospecie Rattus, grigio-nero nelle parti superior Il Ratto Nero o Ratto dei Tetti (Rattus Rattus) è un animaletto che può raggiungere più di 30 cm. Abile arrampicatore, presenta un corpo agile e snello, pesa circa 130-280 g. Muso appuntito, occhi grandi e sporgenti, orecchie sviluppate senza peli, può essere di color marrone-grigio o grigio-nero con il ventre più chiaro

Rattus rattus, il Ratto dei tetti - Derattizzazioni

Rattus rattus - Ratto nero o ratto dei tetti Il ratto dei tetti è più piccolo rispetto al ratto grigio, è tipico sia degli ambienti urbani che rurali. Predilige ambienti rialzati. Lunghezza: tra i 16 ed i 18 cm ma anche di più e peso tra i 130 ed i 180 g. Colore: grigio scuro, grigio-nero, a volte marrone. Il ventre è grigio bianco Ratto nero, ratto dei tetti, ratto dei granai . MORFOLOGIA: La lunghezza del corpo è di circa 21 cm con la coda di 23-24 cm. Il mantello di color grigio nerastro, può mostrare sfumature molto differenti a seconda degli individui. Presenta il muso appuntito e orecchie lunghe e larghe, glabre e arrotolate all'apice Ratto nero (Rattus rattus) Detto anche ratto dei tetti, è un roditore di medie dimensioni, con peso da adulto che và dai 150 g ai 250 g. Vive fino a 4 anni è molto prolifico durante tutto l'anno mette alla luce dai 4 agli 8 piccoli Descrizione Progetto. Il Ratto nero meglio conosciuto come Ratto dei tetti è largamente diffuso nel continente Europeo, in quello Asiatico (di cui si suppone sia originario) e Africano.Giunto in occidente con le navi di ritorno dalle crociate è stato il principale responsabile della diffusione della peste nel medioevo che portò alla morte milioni di persone Ratto nero o ratto dei tetti Il ratto nero è più agile del forte ratto delle fogne è una specie che vive negli stessi ambienti dell'uomo. Questi roditori abitano giardini, parchi, e si spingono spesso nei pressi degli edifici dove colonizza le parti alte, per questo viene anche chiamato ratto dei tetti

Il Ratto nero meglio conosciuto come Ratto dei tetti è largamente diffuso nel continente Europeo, in quello Asiatico (di cui si suppone sia originario) e Africano. Giunto in occidente con le navi di ritorno dalle crociate è stato il principale responsabile della diffusione della peste nel medioevo che portò alla morte milioni di persone Il ratto nero dei tetti, è praticamente onnivoro e molto prolifico, e soprattutto molto pericoloso in quanto veicolo di numerose infezioni e malattie tra cui la peste, l'epatite, la tubercolosi, il colera ed il tifo. Diverso dal ratto delle fogne per il manto più scuro,. Rattus rattus 2 ottobre 2020 2 ottobre 2020 ecosostenibile 0 commenti Biologia del ratto dei tetti, Biologia e ruolo ecologico del ratto nero, 2 ottobre 2020 ecosostenibile 0 commenti Biologia del ratto dei tetti, Biologia e ruolo ecologico del ratto nero Ratto. Ci si può imbattere nel Rattus norvegicus (Ratto grigio o di fogna) o nel Rattus rattus (Ratto nero o dei tetti). Il ratto dei tetti è un pò più piccolo rispetto al ratto grigio, è tipico sia degli ambienti urbani che rurali e predilige ambienti rialzati mentre il ratto di fogna si riscontra spesso nelle cantine e negli ambienti umidi

Chiamato comunemente ratto nero, ratto dei tetti, ratto dei granai, da adulto misura 2O. La nuova formulazione ha una forte azione . Permette pertanto di condurre la lotta ai roditori in svariati ambienti, . Questo tipo di esca permette pertanto di condurre la lotta ai roditori in. Lotta Ecologica Contro Volatili Topi sul Tetto: L'aspetto del Rattus Rattus. Il Rattus Rattus, nome scientifico di questo esemplare, viene anche definito ratto nero. Tuttavia il colore dell'animale subisce delle variazioni di zona in zona, assumendo anche delle tinte grigie o marroni. Ma da cosa possiamo accorgerci della presenza dei ratti sui tetti? Innanzitutto dal rumore definito anche Rattus Rattus è la specie principale che predilige vivere nelle parti più alte delle abitazioni come solai e sottotetti, da qui anche il nome di ratto dei tetti. Il suo aspetto longilineo lo rende agile e un abile scalatore. Preferisce muoversi principalmente nelle ore notturne anche se è attivo durante tutto il giorno Il ratto grigio, noto anche come ratto marrone, ratto norvegese, ratto delle chiaviche, surmolotto o pantegana (Rattus norvegicus Berkenhout) è un mammifero roditore della famiglia dei Muridi. È la specie più comune e diffusa di Rattus, presente praticamente in tutto il mondo; in Europa ha soppiantato il preesistente ratto nero (R. rattus) fra la fine del Medioevo e la Rivoluzione industrial Rattus rattus - ratto nero o ratto dei tetti Abile arrampicatore, presenta un corpo agile e snello, di peso mai superiore ai 300 gr. Muso appuntito, occhi grandi e sporgenti, padiglioni auricolari molto grandi, quasi privi di pelo, coda più lunga delle dimensioni testa-corpo, di colore scuro uniforme

Il ratto nero o dei tetti è inserito nell'elenco delle 100 tra le specie invasive più dannose al mondo. Misura fino a 40 cm ed oltre di lunghezza, di cui la coda è più lunga del corpo. Il peso si aggira attorno ai 250 g. I ratti neri vivono in gruppi misti comprendenti numerosi esemplari di ambedue i sessi il Ratto nero o Ratto delle fogne Ratto delle fogne. Originario dell'India, il Ratto dei tetti o Ratto nero (Rattus rattus), è arrivato in Europa nel Medioevo, portando la peste nere che uccise milioni di persone. Ha un manto nero da dove deriva il nome. Il muso è appuntito, le orecchie e gli occhi grandi Il ratto nero è più piccolo, più longilineo e ha un muso più appuntito rispetto al ratto bruno. La lunghezza testa-corpo è di 14-23 cm. La coda misura 17-28 cm, è sottile e viene utilizzata come bilanciere durante le arrampicate. Pesa 120-200 g

Rattus rattus o Ratto nero o Ratto dei tetti . Aspetto: la colorazione del mantello varia a seconda della sottospecie; si può presentare dalla colorazione marroncina grigiastra delle parti superiori con ventre grigiastro; bianco- marroncina grigiastra sul dorso e sui fianchi con ventre biancastro; grigio-nera nelle parti superiori con ventre grigio Le principali specie presenti in Europa sono Rattus norvegicus (ratto delle fogne), Rattus rattus (ratto nero, ratto dei tetti) e Mus musculu s (topo domestico). Dove si annidano, da cosa sono attirati? I ratti amano nascondersi, laddove ci siano cumuli di masserizie, merci ed oggetti vari accatastati in modo disordinato in spazi angusti Rattus rattus (chiamato volgarmente ratto nero dei tetti) è un topo comune in Italia e diffuso in tutto il mondo, la specie è inserita infatti nella lista dei 100 infestanti più diffusi al mondo

Ratto dei tetti (Rattus rattus) - Iblea Disinfestazione

RATTO NERO DEI TETTI ( IL DIFFIDENTE) Il ratto nero o ratto NERO (Rattus rattus) è un mammifero roditore appartenente alla famiglia Muridae. È inserito nell'elenco delle 100 tra le specie invasive più dannose al mondo. DIMENSIONI Misura circa 16/20cm (Corpo/testa) con una coda lunga quanto il corpo se non di più Comportamento e riproduzione Il ratto nero si trova a suo agio in ambienti urbani e suburbani, spostandosi velocemente lungo rami e cavi sospesi. Può anche nuotare ma lo fa meno frequentemente del Ratto di Fogna, inoltre come questo ha una spiccata neofobia (diffidenza del nuovo oggetto-alimento rinvenuto) Il Rattus Rattus è conosciuto anche come ratto nero dei tetti.Di colore grigio scuro o nero, può superare i 30 centimetri di lunghezza e i 300 grammi di peso. Il Ratto nero dei tetti, vive generalmente sugli alberi, o nei pressi di granai e silos, ma non disdegna anche le fogne e data la sua straordinaria capacità ad arrampicarsi, non è affatto raro che questo possa infestare tetti e.

Il ratto delle chiaviche (Rattus norvegicus), il ratto nero o dei tetti (Rattus rattus) e il topo domestico (Mus musculus) fanno parte dei roditori sempre presenti negli ecosistemi urbani, in quanto traggono vantaggio dalla presenza dell'uomo e dalle sue attività (per questo vengono definiti 'sinantropi') Questo ratto, detto anche ratto nero, nidifica principalmente nei tetti, nelle soffitte e nei garage. Entra nelle case attraverso porte lasciate aperte, finestre, camini, e addirittura dalle fessure create per i cavi, rischiando di causare pericolosi corti circuiti Servizi e Prodotti per la Pulizia e L'Igiene AmbientaleParole chiave servizi immobili compro ambientale immobile ditte topi pulire ristrutturazioni blatte detergenti disinfestazione imbiancature lavapavimenti scarafaggi facchinaggio imbianchini tarli disinfestazioni insetticidi milano imprese robot aspirapolvere trappole topi trappole per topi ultrasuoni topi veleno per topi derattizzazioni.

I RODITORI SPECIE MENZIONATE Prima di parlare dei topi e dei ratti potrebbe risultare interessante occuparci dell'ordine dei roditori. A questo grande gruppo di animali appartengono numerose famiglie accomunate da una particolare dentatura costituita da due incisivi taglienti come scalpelli, a crescita continua. In questo assomigliano molto ai cugini lagomorf Il ratto nero (Rattus rattus) Porcellini di terra Porcellini in casa Ptinidi coleotteri Ptinus fur Ragni in cantina Ratti sugli alberi Ratto dei tetti Ratto nero sui tetti scarabeo tappeti Topo nero Trappole per porcellini Uccidere il topo nero Uccidere i topi neri Vermi della farina Vespa Polistes gallicus. Ratto grigio o ratto dei tetti (Rattus Rattus) Ratto nero o topo di fogna o ratto delle chiaviche (Rattus Norvegicus) Topolino di campagna o topo domestico (Mus Muculus) Arvicola o topo campagnolo (Microtus). Per ogni specie sono previste azioni mirate e specifiche di pest control

Ratto nero

Ratto nero dei tetti - Rattus rattu

Derattizzazione Ratto Nero dei tetti Rattus Rattus. Il ratto nero e' certamente la causa delle più importanti epidemie di peste nell'epoca medioevale e ancora oggi rappresenta un potenziale vettore di numerose malattie infettive: salmonellosi, afta epizootica, adenovirosi, leptospirosi, listeriosi, rickettosi, arborviriosi, dermatofitosi. Modalità d'uso e dosi d'impiego All'interno di edifici. Topo domestico (Mus musculus), Ratto grigio (Rattus norvegicus) e Ratto nero o dei tetti (Rattus rattus): Topolino domestico: 10 g fino a 40 g per contenitore ogni 5 m (infestazione bassa) o ogni 2 m (infestazione alta) Ratto nero, Ratto dei tetti, Tettaiolo Infestante di ambienti domestici, locali pubblici, aziende alimentari. Aspetto a maturità il corpo misura 15-24 cm esclusa la coda per un peso variabile tra i 130 e i 280 g Ratto nero dei tetti (Rattus rattus) È un abitatore dei parchi e dei giardini, dove si insedia con grande facilità prediligendo soprattutto le chiome degli alberi e i tetti delle abitazioni. Penetra nelle soffitte e negli edifici agricoli, specie se contengono derrate alimentari o animali domestici in stabulazione Rispetto al ratto grigio, il ratto nero presenta generalmente corporatura più slanciata, tuttavia gli esemplari più piccoli e scuri di ratto delle chiaviche possono facilmente passare per ratti neri ad un occhio inesperto o disattento: le due specie presentano tuttavia differenze consistenti a livello cranico, in particolare il ratto nero non possiede le due creste ossee laterali tipiche.

Ratto nero dei tetti - Rattus rattus Impresa di

IL RATTO NERO DEI TETTI (Rattus rattus) Questa specie è giunta nei nostri areali dalla lontana Mesopotamia, probabilmente approfittando dei traffici marittimi realizzati con le triremi dell'impero romano. È certamente la causa delle più importanti epidemie di peste nell'epoca medioevale e ancor oggi rappresenta un potenziale vettore di. Ratto dei tetti o Ratto nero. Nome latino: rattus rattus. Descrizione Si ritiene che l'arrivo del ratto nero in Europa abbia preceduto di sei secoli quello del ratto delle fogne (ratto grigio), esso coincise con lo scoppio dell'epidemia di peste bubbonica che sconvolse il continente di cui ne era corresponsabile Il Rattus rattus, detto anche ratto nero o ratto dei tetti, si e' lentamente diffuso in tutto il continente asiatico e da qui in Europa. I primi rinvenimenti di ratto nero europeo risalgono al Pleistocene (circa due milioni di anni fa) a Creta e in Germania. Nel V sec dC era arrivato in Inghilterra Il Ratto nero dei tetti. È certamente la causa delle più importanti epidemie di peste nelle epoche passate e ancor oggi rappresenta un potenziale vettore di numerose malattie infettive: salmonellosi, afta epizootica, adenovirosi, leptospirosi, listeriosi, rickettsiosi, arborviriosi, dermatofitosi, leishmaniosi, verminiosi ed altre ancora

Ratto nero Igiene ambientale > Derattizzazione > Ratti e topi Più agile del forte Ratto delle fogne, in genere colonizza i solai le strutture elevate dei silos e sovente le chiome degli alberi, con una certa predilezione per i pini marittimi e le palme La grande plasticita' biologica del ratto nero o dei tetti RATTUS RATTUS, del ratto grigio o surmolotto RATTUS NORVEGICUS e del topolino domestico MUS DOMESTICUS RUTTY ha consentito a questi roditori sinantropi, di fronteggiare tutti i piu' sofisticati stratagemmi attuati per eradicarli ed ha permesso loro di diffondersi in tutte le zone del mondo abitate dall'uomo Ratto nero, Ratto dei tetti, Topo tettaiolo E' forse la meno nota tra le tre specie infestanti, in parte a causa della sua natura schiva, ma soprattutto perchè è diventata da tempo assai poco comune nei contesti urbani, mentre è relativamente facile incontrarla in periferia o in campagna

Rattus Rattus - Elimina Roditori in Casa - Ratto Nero

Il ratto nero dei tetti è leggermente diversa dal ratto delle fogne; è caratterizzato da un manto leggermente più scuro, la coda più lunga e orecchie e occhi più grandi. Ma la differenza fondamentale sta nelle sue abitudini Il ratto nero o ratto comune (Rattus rattus Linnaeus, 1758) è un mammifero roditore . Attraverso il consumo di acqua o cibo contaminato dalle feci. Ratto delle chiaviche, Ratto dei tetti, Topo domestico e molti altri roditori Come leggere il tassobox. rect 0 0 50 50 Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxdesc none</imagemap>Ratto nero Rattus rattus: Stato di conservazion

Il ratto nero (Rattus rattus). Peso da adulto dai 145 ai 240 grammi. Lunghezza del corpo circa 18 cm. Lunghezza della coda dai 20 ai 25 cm. Il mantello è grigio-nero o grigio con il ventre bianco o giallo limone chiaro. La testa è affusolata, gli occhi e le orecchie sono grandi Ratto Nero Ratto dei tetti Topolino di Campagna Arvicola Leggi di più. Dosi Uso all'interno e all'esterno Topolino Domestico 20-40 g Ratto Grigio e Nero 100-200 g Altre informazioni Compatibile con tutti i contenitori di sicurezza e scatole per topicida. Prima dell'uso leggere le istruzioni indicate sul. Combattuto perché considerato una piaga, il ratto grigio si trova sia in contesti urbani sia in contesti rurali di buona parte del mondo.Alla pari di altre specie di questo piccolo roditore, si distingue per la sua intelligenza. In seguito a ciò, negli ultimi anni si è diffuso anche come animale domestico

Il ratto delle fogne ha invece un colore leggermente più chiaro rispetto al ratto nero dei tetti: il suo habitat preferito è rappresentato dalle fogne (è quindi una specie di ratto che si trova quasi unicamente nelle città) e si tratta di un tipo di roditore onnivoro, in grado di infestare qualsiasi ambiente alla ricerca di cibo Il rattus rattus è anche chiamato ratto nero o ratto comune, ma è conosciuto anche come ratto dei tetti per la sua predilezione a vivere in zone alte e protette dai predatori. Questa specie di ratto è particolarmente odiata perché la peste bubbonica si diffuse in corrispondenza della sua comparsa in Europa Ratto dei tetti (Rattus rattus frugivorus) , Forum Natura Mediterraneo, forum micologico, forum funghi, foto funghi, forum animali, forum piante, forum biologia marina, schede didattiche su piante animali e funghi del mediterraneo, macrofotografia, orchidee, forum botanico, botanica, itinerar Ratto nero o Ratto dei tetti (Rattus rattus) Il ratto dei tetti è più piccolo del ratto grigio ed è possibile trovarlo sia in zone rurali che urbane, di solito in ambienti rialzati Topo domestico (Mus musculus) Piccolo e minuto il topo domestico si distingue dal ratto anche per l'assenza del comportamento neofobic Tra le specie più presenti sicuramente il Rattus norvegicus (il cosiddetto topo di fogna) insieme al Rattus rattus (il ratto nero dei tetti) i quali sono attratti dalle zone umide in cui c'è possibilità di trovare scorte di cibo, come le sponde dei fiumi, le zone che delimitano parchi e ferrovie

Ratto Nero - Rattus Rattus - Derattizzazioni Milan

Il ratto nero è un mammifero roditore appartenente alla famiglia Muridae. È inserita nell'elenco delle 100 tra le specie invasive più dannose al mondo. Un tipico rattus rattus adulto misura dai 12 ai 18 cm, a cui si devono aggiungere fra i 15 e i 22 cm di coda. Il peso si aggira attorno ai 200 g, tuttavia non sono rari esemplari di 300 g Ratto comune o ratto nero dei tetti Ratto marrone, o surmolotto o ratto delle chiaviche Queste tipologie di topo dunque adottano comportamenti diversi a seconda dell'ambiente in cui decidono di annidarsi Ratto nero dei tetti e granai (Rattus rattus) Caratteristiche fisiche . E' lungo circa 20-23 cm (con coda di 22-25 cm) Testa grossa con muso appuntito; occhi grandi e sporgenti; orecchie lunghe e larghe, arrotondate all'apice e nude Ratto grigio (Rattus norvegicus) e Ratto nero o dei tetti (Rattus rattus): Ratti: 10g fino a 200g per contenitore ogni 10 m (infestazione bassa) o ogni 5 m (infestazione alta). Fognature. Ratto grigio (Rattus norvegicus): Ratti: 10 g fino a 200g per tombino (infestazione bassa e fognature), o 200 g per tombino (infestazione alta e fognature)

Infestanti animali - Sanità Ambientale

Tel: +39 0776 313529 Numero Verde: 800 642869. Fax: 0776 1661124 Email: info@cesan.i > News > rattus-rattus-ratto-dei-tetti-ratto-nero. rattus-rattus-ratto-dei-tetti-ratto-nero. Ultimi Post. Sospensione temporanea del blog news Ongaro Disinfestazioni; Curiosità sulla blatta orientale, lo scarafaggio nero; Feromoni utilizzati nella disinfestazione; Uomo porta topi in albergo per non pagare la stanza.

RATTO NERO O DEI TETTI Rattus rattus (Linnaeus, 1758) Ordine Famiglia Sottofamiglia Genere Roditori Muridi Murini Rattus DISTRIBUZIONE - Il Ratto nero, originario dell'Asia sud-orientale, è attualmente diffuso nelle zone temperate e tropicali di tutto il mondo. In Italia è presente in tutta la penisola, in Sicilia, Sardegna e isole minori l ratto nero (rattus rattus), detto anche ratto comune o ratto dei tetti, è un mammifero roditore appartenente alla famiglia delle Muridi.Originaria dell'Asia minore, questa specie ha raggiunto i paesi mediterranei e l'Europa durante il Medioevo e in particolare nel periodo delle Crociate, attraverso le navi che tornavano dalla Terrasanta. Molto diffuso nelle zone rurali, questo ratto.

Topo e ratto: conoscere le loro abitudini per combatterl

ratto nero o ratto dei tetti. MUS MUSCULUS topo domestico o topolino dei granai. Corpo. Grande, robusto. Affusolato, più piccolo del Rattus norvegicus. Piccolo, snello. Peso medio adulto . 150 - 600 gr 80 - 300 gr. 12 - 30 gr. Lunghezza media testa-coda. 16/21 cm. 16/21 cm. 6/10 cm. Muso. Arrotondato Note generali sul Rattus rattus (Ratto dei tetti o Ratto nero) Identificazione. Classe: Mammalia. Ordine: Rodentia. Famiglia: Muridae. Specie: Rattus rattus Linnaeus, 1758 Il corpo raggiunge la lunghezza di 15-24 cm e la coda di 17-28 cm. Il peso è variabile fra i 130 e 280 grammi RATTO NERO o DEI TETTI Rattus rattus (Linnaeus, 1758) Distribuzione - Il Ratto nero, originario dell'Asia sud-orientale, è attualmente diffuso nelle zone temperate e tropicali di tutto il mondo.. In Italia è presente in tutta la penisola, in Sicilia, Sardegna e isole minori. Habitat - È una specie in grado di adattarsi a numerose e diverse situazioni ambientali. È infatti un abitante. Il ratto grigio, più aggressivo ed adattabile, ha rimpiazzato nel tempo il ratto nero in gran parte delle aree temperate e fredde del suo areale, mentre nelle aree tropicali è il ratto nero ad avere la meglio nella lotta per la sopravvivenza: tuttavia, pare che il ratto nero sopporti anche climi più caldi e più freddi rispetto al ratto grigio, prosperando tuttavia in ambienti subtropicali e tropicali, dove si riproduce a ritmi assai più elevati del normale Ratto Nero o Ratto dei tetti. Si tratta di un topo con grandi abilità di arrampicare, favorito da un corpo agile e snello che non supera mai i 300 grammi di peso, consentendogli di salire agilmente su muri e alberi

Rattus rattusRatto nero (Rattus rattus) – Adama

Ratto nero (Rattus rattus), scheda di Astolinto*. Topo di medie dimensioni legato spesso alle attività umane presente in tutto il mondo. Il ratto invece, si distingue per delle dimensioni maggiori e tende ad essere più aggressivo rispetto al topo. La specie più comune è nota come ratto nero dei tetti: può essere di colore nero o grigio e superare i 30 cm di lunghezza Distinguiamo il topolino domestico (Mus domesticus), il ratto nero dei tetti e delle soffitte (Rattus rattus) e il surmolotto o ratto delle fogne o pantegana (Rattus norvegicus). Scheda comparativa biologia ratti . RATTO BRUNO (Rattus norvegicus) RATTO COMUNE (Rattus rattus

Quali sono le diferenze tra ratti e topi Rentokil Itali

Nome volgare: ratto dei tetti - ratto dei granai - ratto nero. CARATTERISTICHE Non va in letargo, ha abitudini notturne, è un ottimo arrampicatore, accumula gli alimenti nella tana. CICLO BIOLOGICO Durata della gestazione: 22-24 gg n° parti/anno: 3-7 n Ratto Nero o dei Tetti edilizia (che non tiene conto del Rat-proofing cioè a prova di Ratto ), sono solo alcune delle grandi occasioni di cui essi hanno approfittato. Il termine commensale con cui anche l'Organizzazione Mondiale della Sanit

Topi di fogna, pericoli dal sottosuoloDerattizzazione topi mediante trappole ed escheDerattizzazione 24 ore su 24 sette giorni su sette

Indicato con il nome di ratto nero, ratto dei tetti o ratto dei granai, questo animale si caratterizza per la sua spiccata capacità di arrampicarsi. Un'infestazione di ratti neri può essere individuata dalla presenza di escrementi neri e di forma ovoidale Ratto nero, ratto dei tetti, ratto dei granai Morfologia: La lunghezza del corpo è di circa 21 cm con la coda di 23-24 cm. Il mantello di color grigio nerastro, può mostrare sfumature molto differenti a seconda degli individui Ratto nero dei tetti (Il diffidente) Il ratto nero (Rattus rattus), un mammifero roditore appartenente alla famiglia Muridae, è inserito nell'elenco delle 100 tra le specie invasive più dannose al mondo FUMIGAT S.r.l. - Via Calabria, 3/C - 80146 Napoli - Italy Tel. +39 081 5621142 - Fax +39 081 5621113 - e-mail: info@fumigat.i Il ratto nero dei tetti è generalmente erbivoro, si nutre di frutta, cereali e granaglie, infestando spesso i depositi e arrecando danni ingenti. Rattus Norvegicus o ratto delle fogne. Si distingue dal ratto dei tetti per il manto più chiaro, per le dimensioni lievemente inferiori e soprattutto per le abitudini di vita

  • Quanto vive una cavalletta senza mangiare.
  • Carlo bonomi bolchini.
  • Letra de chausiño.
  • Longchamp zaino.
  • Aglio selvatico sardo.
  • Fagioli freschi ricette.
  • Jack russell terrier temperamento ostinato.
  • Thomann berlin.
  • Fedina di fidanzamento dove si mette.
  • Bich poo.
  • Disegni da colorare soy luna.
  • Hellsing ultimate streaming.
  • Britannia streaming altadefinizione.
  • Razer osvr recensione.
  • Facciamo scienze zanichelli verifiche.
  • Android airplay receiver.
  • Roccaraso apertura impianti 2017.
  • Angelo sanzio instagram.
  • Effie trinket.
  • Ford raptor shelby fiche technique.
  • Vulcano lava blu bali.
  • Top 25 conor mcgregor.
  • Honda crv 2007 usata.
  • Juventus store.
  • Marchio a fuoco su cuoio.
  • Salsa workshop bremen.
  • Bentley continental wikipedia.
  • Pernod come si serve.
  • Tylopilus felleus.
  • Giotto l'amico dei pinguini trama.
  • Sedie impilabili amazon.
  • King of pop.
  • Disegno balena per bambini.
  • Matteo giunta instagram.
  • Cartoon hanna e barbera.
  • Operazione black cat ultime notizie.
  • Wasp wikipedia marvel.
  • Categorie militari.
  • Disco essen innenstadt.
  • Laurea in fotografia milano.
  • Un nodulo al seno vascolarizzato è sempre maligno.